Facebook

Condividi su Facebook
Euromeeting Belgio 2011



Passando il confine a Chiasso, e l'area di servizio di Coldrerio, con un certo senso di inquietudine ci rendevamo conto di non trovare i soliti compagni di avventura, la 4 verde di Vincenzo, la 3 powder blu di Mario, la 6 german blu di Thomas, la 6 saphire blu di Beppe, ma era troppo tardi !!
Davanti 800 km di autostrade, svizzere, francesi e belghe, con una meta : Houffalize nelle Ardenne.
6 ritirata alle 12.00 dopo laboriosa messa a punto, vari ricambi e attrezzi, nuovo Garmin, vignetta autostrada,quindi, via sull'acceleratore per raggiungere l’Alsazia, tappa obbligata per gustare le bellezze delle colline e della cucina condita dal vino locale. Il suono del sei cilindri, rigorosamente con tre Dellorto sfiltrati e scarico aperto era sempre piu gradevole e sicuro, tanto da far dimenticare le incertezze della partenza, e raggiungere l’Alsazia come previsto, in una giornata spettacolare.
I coniugi Zaffalon, in viaggio da una settimana attraverso la Germania, ci attendevano a Houfalize, quindi la mattina del venerdi, partenza di buon ora, per rispettare l'appuntamento. Altri 400 km mangiati con scioltezza, con arrivo a nel primo pomeriggio, stranamente prima di Giovanna e Federico, ma anche prima degli altri partecipanti.
Piacevole benvenuto da parte di Mimi, Gertjan, Robert e il mitico Francoise, fortunato possessore di almeno sei TR, tra le quali un'incredibile, per bellezza, Francochamps. A seguire Bette e Henr dalla Danimarca, Inge e Artur dalla Germania, Chris dalla perfida Albione e tutti gli altri amici europei. Arrivati i coniugi Zaffa, doccia e pronti per l'Euromeeting !!

Ricco buffet con birra trappista, chiacchiere e, giusto riposo per il sabato, che prevedeva giro di circa 160 km nelle Ardenne con visite varie, tra le quali lo stabilimento Imperia, da dove sono uscite molte delle ns. TR3 e TR6, museo, e, per chi lo voleva, pic-nic.

 



 



Noi ci siamo trasferiti a Spa per, un molto più borghese, pranzo al ristorante, con conseguente visita al Circuito di Francochamps, e visita al museo di auto di Stavalen, ambientato in un vecchio e molto suggestivo monastero.





A questo punto, rientro in albergo per riposo, doccia e preparativi per la cena di gala, che a dir il vero…ma quello che conta é lo spirito !!!
La musica, le danze e le abbondanti libagioni, unite alla babele di lingue parlate, ha fatto il resto.

 



Ultimo giorno, trasferimento al caratteristico paese di La Roche, seguendo un itinerario di circa 30 km nelle foreste, teatro dell’ultima vera battaglia per la presa di Berlino : La Battaglia delle Ardenne. Visitando il museo di La Roche dedicato a questa battaglia, non si poteva restare impressionati da quello che, sia da una parte che dall'altra, abbiano potuto soffrire nel 1944 ragazzi di forse 20 anni. Gli appassionati di storia recente, come me, posso ritrovare reperti originali e magnifiche ricostruzioni, che non possono lasciare indifferenti. Comunque, purtroppo terminata anche questa bella avventura, partenza per seconda tappa in Alsazia, altri 400 km, questa volta in compagnia di Giovanna e Federico, con cena nel ristorante dell'amico di Mario.

Lunedi mattina, rientro….attraversando la splendida Svizzera (che nel 2012 ospiterá l'euromeeting) giá imbiancata dalla neve sulle cime, rientro troppo veloce, come tutti i rientri dalle belle avventure.
Questa volta, tappa all'aerea di servizio di Coldrerio, per i saluti………e pomeriggio, TR parcheggiata in ditta con la cruda realtá lavorativa
Rammarico :
non aver potuto condividere questa avventura con i soliti amici

Soddisfazione :
aver partecipato a un bellissimo euromeeting, incontrato tutti gli amici europei, TR che non ci ha abbandonato

Are you ready for next year ?? Switzerland 2012 !!!

Maurizio
(quello con la TR6 che si rompe di solito)